Lituania: cannareccione

Da noi l'ho cercato tanto, essendo segnalato all'Inghiaie, al Pudro e al canneto di Caldonazzo, ma non ho mai avuto occasione di vederlo... però, a forza di cercarlo, ho imparato a riconoscerne il canto e quando l'ho sentito a Trakai, tra le canne di fianco al ponticciolo che porta all'ingresso del castello, riconoscendolo subito mi son messo a cercarlo.


Non c'è voluto molto a scovarlo: se ne stava in cima ad una canna a cantare a squarciagola!
Purtroppo era in controluce, come capita spesso, e il paio di foto scattate sono poco più di un ricordo.
Ma l'occasione fa l'uomo ladro e così nel pomeriggio, sfruttando una pausa un po' troppo prolungata di qualcuno di mia conoscenza, sono tornato sul posto e mi son messo sul molo, esattamente di fronte al canneto e con il sole alle spalle: sono molto soddisfatto del risultato ottenuto!

Ho risentito il canto del canareccione in altri luoghi e l'ho visto bene (ma fotografato male) sia a Venté che a Pervalka: nel periodo in cui sono stato in Lituania il nostro silvide si è rivelato molto vocifero.




Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

CRETA - Cnosso

Lituania, il viaggio